Cryptocurrency News

Terraform Labs: Citadel Securities ha contribuito al crollo della stablecoin UST


Terraform Labs: Citadel Securities ha contribuito al crollo della stablecoin UST

 

Terraform Labs, fondata da Do Kwon, ha nuovamente puntato il dito contro il market maker Citadel Securities per il coinvolgimento in un presunto “sforzo concertato e intenzionale” per provocare il depeg della stablecoin TerraUSD (UST) nel 2022.Il 10 ottobre, Terraform Labs ha presentato una mozione presso il Tribunale distrettuale degli Stati Uniti nel Distretto meridionale della Florida per obbligare Citadel Securities a esibire i documenti relativi alle sue operazioni di trading effettuate a maggio 2022, all’incirca nel periodo in cui la sua stablecoin, ora nota come TerraUSD Classic (USTC), ha subito il deprezzamento.

Estratto del deposito di Terraform che invita Citadel a fornire ulteriore documentazione. Fonte: CourtListenerL’azienda sostiene che il depeg di maggio 2022 – durante il quale l’asset è crollato da 1 a 0,02$ – sia stato causato da “alcuni operatori di mercato terzi” che avrebbero intenzionalmente shortato la stablecoin a scapito dell’instabilità del suo algoritmo.”Movant [Terraform] sostiene che la destabilizzazione di mercato che si è verificata non è stata causata dall’instabilità dell’algoritmo alla base della stablecoin UST”, afferma la società nella sua mozione.

“Invece, Movant sostiene che il mercato è stato destabilizzato a causa dello sforzo concertato e intenzionale di alcuni operatori di mercato terzi di “andare allo scoperto” e far sì che gli UST precipitassero dal prezzo di un dollaro”.

La mozione cita anche “prove pubblicamente disponibili” che suggeriscono come il responsabile di Citadel, Ken Griffin, avesse intenzione di vendere allo scoperto la stablecoin all’epoca del depeg.

Leggi il testo completo su Cointelegraph

Source

Похожие статьи

Добавить комментарий

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *

7 + 5 =

Кнопка «Наверх»